Quanto costa creare una app, ecco cosa devi sapere

Ormai nei nostri articoli in questo blog abbiamo affrontato molte delle tematiche chiave legate al mondo della creazione di applicazioni, partendo dal capire se effettivamente mettere in piedi una app sia la cosa giusta da fare (clicca qui per saperne di più), fino alla promozione e pubblicizzazione del prodotto stesso. Quello che manca però è un tassello fondamentale: quanto costa creare una app?

Le variabili da tenere in considerazione sono moltissime, ma servizi come quello di Pronto App possono facilitarvi e non poco la vita. Per i meno esperti c’è la possibilità di scegliere tra quattro differenti pacchetti, Pronto Lite, Pronto Business, Pronto Enterprise e la novità Pronto FULL (clicca qui per saperne di più), mentre per chi ha in mente un business più strutturato in questo settore, c’è la possibilità di sottoscrivere dei pacchetti reseller:

Pronto App Facile è interamente White Label. Se vorrai potrai ceare delle app per i tuoi clienti, rivenderle e lasciare che siano loro stessi a gestirle. Potrai inserire il tuo logo all’interno della piattaforma, personalizzare i colori e fare in modo che i tuoi clienti vedano il tuo brand all’interno della piattaforma.

Con l’account reseller potrai avere le app ad un prezzo scontato. Scegli tra i nostri pacchetti.

NB: Per avere un account reseller è necessario avere un account sviluppatore sia su Google Play che su App Store. Noi forniremo il codice sorgente dell’app e, se necessario, la guida su come caricarle nei 2 stores. La pubblicazione delle app verrà effettuata dal rivenditore stesso oppure potrà essere affidata al team di ProntoAppFacile.

Queste però sono solo alcune delle risposte alla domanda principale di questo topic, per capire nel dettaglio quanto costa creare una app bisogna analizzare altri fattori.

Costo del personale

Se sarete voi in prima persona a dar vita alla vostra applicazione questi costi si ridurranno, ovviamente. Ma anche voi lavorate “a tempo”, e se questo tempo lo utilizzerete per l’app non potrete dedicarvi ad altro. Qualora invece decidiate di assumere una persona che si dedichi completamente a questo ramo del vostro progetto, tenete in conto le spese per la sua retribuzione.

Gestione e Manutenzione

Non pensate che una volta messa online, il gioco sia finito. Anzi, è proprio lì che comincia il difficile. Dovrete entrare nell’ottica di aver partorito un figlio che ha bisogno di tante cure e che non può essere lasciato solo nemmeno un secondo. Queste cure ovviamente portano via del tempo, e mai come su internet il tempo è paragonabile al denaro.

Eventuali incrementi di capitale o buchi da risanare

Questa più che una regola da seguire, è un suggerimento. Lavorando sul web con il tempo si capisce che le cose non vanno mai come si pensa. Mettete da parte del budget come fondo per le emergenze, che potrà esservi utili qualora la situazione andasse meglio del previsto e dovrete fare degli incrementi di capitale, oppure se sarete costretti ad investire del denaro per risanare alcune falle nel sistema.

photo by FirmBee


Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Postando un commento accetti la Privacy Policy