Perché le notifiche push sono importanti e come usarle

Dopo aver fatto, nel corso del tempo, una panoramica molto ampia e generale sulla funzione delle applicazioni e sulla gestione di un eventuale business da sviluppare intorno ad esse, affrontiamo oggi un tema più specifico ma di sicuro interesse: il perché le notifiche push sono importanti e perché è importante inserirle all’interno della propria app.

Quella delle notifiche è un’arma a doppio taglio, perché abusandone si potrebbe far innervosire l’utente costringendolo a disinstallare la vostra app, e di conseguenza pensando di fare un qualcosa di giusto avrete invece perso un potenziale cliente.

Eccovi una comoda guida per non sbagliare.

Perché le notifiche push sono importanti

La notifica push è la newsletter nel futuro

Diciamoci la verità, ormai le newsletter non le legge praticamente più nessuno. Sono diventate un’accozzaglia di informazioni sparate a caso ed inviate senza una troppa logica. Ci sono certo delle eccezioni, ma sono talmente rare che trovarle in quel vasto mare del web è un’impresa molto ardua. Ed è qui che entrano in gioco le notifiche push. I clienti sono quasi costretti a leggere, e di conseguenza voi avete l’obbligo di sfruttare questa opportunità.

Non abusatene però, e sopratutto non bombardate l’utente con duemila notifiche. Siate scaltri, e soprattutto date l’opportunità di personalizzare al massimo il ricevimento delle notifiche facendo scegliere quante, quando, con che priorità e riguardanti cosa.

La notifica push necessita di un testo breve

Questa è forse la caratteristica più importante di tutte. Una notifica infatti è uno spot, qualcosa di rapido. Una serie di informazioni coincise ma fondamentali che consegnano in mano all’utente tutto quello di cui ha bisogno. Riuscire a programmare una strategia in grado di ottimizzare al massimo le notifiche push da inviare agli utenti vi darà sicuramente ottimi risultati.

La notifica può essere letta in qualsiasi momento

Un’utente medio prende il telefono in mano almeno quattro o cinque volte nel giro di un’ora, ed è quasi costretto quindi a leggere tutto quello che gli passa sotto gli occhi mentre ha il display davanti al viso. Sfruttate questo fattore, siate l’effetto sorpresa di cui tutti abbiamo bisogno. Non programmate le notifiche tutti i giorni alla stessa ora, diventerete prevedibili e la gente saprà come evitarvi.

photo by niekverlaan


Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Postando un commento accetti la Privacy Policy